A me gli occhi! Sguardo intenso e magnetico…anche a San Valentino!

Allora, vi racconto in breve come sono andate le cose.

In un primo momento avevo pensato di proporre per San Valentino il solito trucco abbinato ad un outfit ma, si sa come vanno sempre le cose, almeno per me, penso, ripenso, disfo e…alla fine, piani cambiati!

Perché?! Perché quando io ed Irene, la mia cara amica, consulente make-up e MUA, ci siamo incontrate per buttare giù un po’ di idee, ci siamo guardate in faccia e ci siamo dette:” ma perché realizzare un qualcosa solo ed esclusivamente per San Valentino?! Alla fine, per noi donne, ogni occasione è buona per farci belle! Per una cena con il nostro compagno, per un’uscita con le care amiche di sempre o anche solo per noi stesse!”

Allora?! Allora, abbiamo deciso di puntare su un make-up che regali ad ognuna di noi uno sguardo intenso e profondo ma nello stesso tempo senza artefici. Solo linee e tratti decisi che risaltino unicamente la bellezza naturale del volto, seguendo, ovvio, le tendenze del momento.

Infatti, il trucco autunno-inverno 2017-18, non ha mezze misure, passa da look dai colori nude a quelli caratterizzati dalle linee più nette grazie ad ombretti dai colori decisi e dai pigmenti metallici.

Dato che, San Valentino è un’occasione dove sfoderare il nostro sguardo magnetico e ammaliante, perché non puntare tutto su questo?!

Ecco tutti i passaggi effettuati per la realizzazione del nostro trucco:

Dopo aver pulito per bene il viso, al posto della crema idratante, abbiamo applicato direttamente sul viso un olio essenziale idratante per preparare la pelle, aggiunto, in seguito, anche al fondotinta.

Abbiamo utilizzato PREP AND PRIME Essential Oil di MAC alla camomilla dall’effetto lenitivo per minimizzare i rossori del mio viso e steso un primer, PRIMER POTION di URBAN DECAY, visto che successivamente avremmo utilizzato dei colori dalle nuance scure.

Con una matita marrone COFFEE di MAC, ricreiamo, alzando, la piega palpebrale.

Tracciando un primo tratto obliquo che parte dalla fine delle ciglia superiori andiamo verso le tempie, verso la coda del sopracciglio, e rientriamo di 1 millimetro sopra la piega palpebrale. Sfumiamo il tutto con un pennellino, all’interno, ottenendo come risultato finale un piccolo triangolo. L’applicazione può anche essere effettuata in maniera grossolana.

Possiamo pensare, nel frattempo, di tracciare una linea per creare una bordatura all’attaccatura delle ciglia fino a metà dell’occhio partendo con un tratto più spesso dall’esterno, in prossimità dell’angolo esterno, e assottigliandoci man mano che andiamo verso la zona della ghiandola lacrimale. Sfumiamo nuovamente la matita con un pennello a setole naturali, piatte, a lingua di gatto con setola corta. Noi in questo caso abbiamo usato MAC n° 239.

 

 

Per sbiancare la palpebra mobile e applicare il nostro ombretto dal tono più chiaro, si utilizza un correttore nude o rosato, l’importante è che sia di un colore più chiaro rispetto al nostro incarnato.

Dopo aver sfumato la matita marrone la incipriamo per fissarla e per evitare che si formino grumi quando andremo a stendere il nostro ombretto.

In questo caso abbiamo deciso di tonalizzare la colorazione della matita che risulta sul mio incarnato di un marrone freddo, con un marrone rossiccio della palette 35o2 di MORPHE.

Dove abbiamo applicato il correttore per schiarire la palpebra mobile stendiamo un pigmento color naked di MAC. Infatti, uno dei punti di forza di questo make-up invernale, è l’utilizzo di pigmenti minerali. Sono delle micropolveri che aderiscono perfettamente alla pelle per creare tocchi di colore delicati o dall’effetto più intenso. Si possono fissare con un pennello o anche semplicemente con le dita.

Donano lucentezza e luminosità allo sguardo evitando di utilizzare dei colori troppo shimmer o glitterati che potrebbero alterare la nostra volontà di correggere l’apertura dell’occhio, dato che, in questo caso, il mio occhio ha una forma rotonda che noi miriamo ad allungare e armonizzare.

Procediamo sempre con la nostra matita coffee e completiamo la bordatura fino all’angolo interno dell’occhio, questa volta mantenendoci sottilissimi come se fosse un eyeliner infracigliare.

Per il viso, invece, abbiamo utilizzato un correttore verde della SHISEIDO per minimizzare le macchie e i rossori del mio viso e miscelato due tipi diversi di fondotinta: PRO LONGWEAR di MAC. Un fondotinta a lunga durata e di ultima generazione che oltre a regalare una copertura uniforme e leggera offre anche una protezione con SPF. Abbiamo aggiunto, inoltre, alla miscela anche due gocce di olio essenziale MAC, usato precedentemente, in modo tale da poter continuare la sua azione idratante e nutritiva ed aumentare la tenuta del fondotinta.

Per la stesura del fondotinta abbiamo eseguito la tecnica del contouring. Nel mio caso, abbiamo illuminato la parte centrale, la zona T, una lieve parte della fronte, il dorso del naso (fino a metà), l’arcata labiale, il mento e la parte superiore dello zigomo. Mentre, abbiamo scurito l’altra parte dello zigomo con una cialda in crema color marrone freddo di MULAC

Contrariamente a come si vede spesso nel web, è bene applicare prima il colore chiaro e poi il colore più scuro e sfumarli uno alla volta perché se mescolati insieme non si ottiene la loro netta distinzione e l’effetto desiderato.

Non spaventatevi se noterete il marrone troppo scuro perché, dopo aver incipriato tutta la base, verrà sfumato e tonalizzato con una terra in polvere per contouring e un blush pescato che miglioreranno l’incarnato.

 

Ultimi tocchi finali: piegaciglia. Mi raccomando, piegate prima le ciglia di un occhio e applicate subito il mascara per evitare che perdano la forma. Noi abbiamo utilizzato ZOOM FAST BLACK LASH di MAC un mascara nero, intenso, che dona volume e lunghezza.

Per le labbra, invece, dopo aver tolto dei residui di trucco con dell’acqua micellare, abbiamo applicato un primer per migliorare la tenuta dei prodotti che avremo steso, PREP+PRIME di MAC, idratante e ad effetto tensore.

Infine, matita SOAR di MAC e il suo rossetto corrispettivo BRAVE sempre MAC.

Questo è il risultato finale!

Considerate che alcuni passaggi, come per il contouring o la scelta della tonalità di fondotinta, sono stati eseguiti in base alla mia tipologia di viso, ma, comunque, si tratta di un trucco adattabile ad altre tipologie di viso e, che i colori utilizzati, vanno bene per le donne more come me.

Se volete prendere spunto dalla mia proposta o acquistare alcuni dei prodotti proposti troverete su ogni parola chiave il corrispettivo link.

Non mi resta che augurarvi di festeggiare l’amore, in qualunque forma esso sia! Buon San Valentino!

 

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *