Iris Apfel, 94 anni di puro stile.

Dimenticatevi tutte le varie Gigi Hadid, Kendall Jenner e Co. La vera fashion icon si chiama Iris Apfel!

Chi è?! Avete presente la pubblicità del nuovo modello Citroen DS 3?! Beh, sì, proprio lei la “starlet geriatrica” come ama definirsi, la donna alla guida che snocciola una delle sue famose massime: “Una volta qualcuno mi ha detto: “Non sei bella e non lo sarai mai. Ma non importa. Tu hai stile!”

Labbra rosse, maxi gioielli etnici e grossi occhialoni dietro i quali scruta il mondo. Questi sono i segni distintivi di Iris Barrel, newyorkese, classe 1921, famosa collezionista d’arte, arredatrice d’interni e imprenditrice. Studia storia dell’arte alla New York University e poi all’Università del Wisconsin, nel 1948 sposa Carl Apfel, scomparso ad agosto del 2015, con il quale fonda nel 1950 la Old World Weavers, azienda tessile che ha arredato la Casa Bianca per ben nove presidenti e che ha vantato come clienti nomi del calibro di Estée Lauder e Greta Garbo, per non parlare poi, nel tempo, delle sue numerose illustri collaborazioni come fashion designer.

Apfel, racconta nel suo documentario del 2015 diretto dal regista Albert Maysles e intitolato Iris, che, all’epoca, lei e suo marito andavano sempre almeno due volte l’anno in Europa, viaggiando in lungo e in largo a caccia di tessuti e qualsiasi tipo di chincaglierie, tanto da riuscire letteralmente a riempire le sue case di Palm Beach e New York, oltre ad altri magazzini/depositi in città.

Diventa famosa nel mondo della moda nel 2005, quando Harold Koda, curatore del Costume Institute del Metropolitan Museum of Art di New York, si ritrovò a dover sostituire una mostra all’ultimo momento, e decise di esporre un’accurata selezione di abiti e accessori tanto che ne venne fuori una delle esposizioni di maggior successo del museo, intitolata: “Rare Bird of Fashion: The Irreverent Iris Apfel”.

E’ una vera forza della natura anzi, direi della moda! Frizzante personalità e tanta, tanta autoironia. Eredita il suo senso estetico e il gusto per la moda da sua madre, grande appassionata di accessori, e il suo stile è tanto eccentrico, audace, talvolta eccessivo quanto personale e impossibile da copiare.

Bazzica mercatini da sempre, dai quali compra pezzi a buon mercato che ama mescolare con altri più lussuosi. Interpreta e reinventa la moda creando uno stile tutto suo, senza regole ben precise, perché lei non ha regole, le “infrangerebbe tutte”, unisce collane e bracciali appariscenti, colori brillanti, stampe ricercate e vistose, elementi che fanno di Iris Apfel la sua stessa essenza.

E’ fonte d’ispirazione non solo perché con il suo forte temperamento ha spazzato via vecchi tabù come quello dell’età dimostrando che per diventare una it girl non sia necessario avere vent’anni ma anche per come si approccia al mondo della moda. Per avere gusto non serve agghindarsi di soli marchi ma basta anche una passeggiata per le bancarelle di un mercato rionale, tra i negozietti di vintage o anche solo una bancarella di un venditore ambulante per scovare pezzi unici che assumono tanto valore quanto quello che riuscite a dare all’oggetto stesso. Lo stile è innato, è la trasposizione figurata di ciò che noi siamo, della nostra personalità, del nostro essere e di questo, tutte noi, dovremmo sempre ricordarcene.

 

Iris Apfel e le sue massime, 5 consigli da cui trarre ispirazione:

1 Se non conosci te stessa non potrai avere mai un grande stile. Non sarai mai veramente viva. Per me il peggiore passo falso nella moda è quello di guardarsi allo specchio e non riconoscere te stessa.

2 La moda è qualcosa che puoi comprare, lo stile è ciò che possiedi dentro di te.

3 Non mi vesto per essere osservata. Mi vesto per me stessa.

4 Mai darsi limiti in fatto di accessori, bracciali, anelli, nulla è mai troppo. “More is more and less is a bore”, ovvero, il “troppo” sarà anche troppo, ma il “meno” è noia.

5 Non ci sono mappe né regole per lo stile. Si tratta di saper esprimere te stessa e, soprattutto, avere attitude.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *